Seleziona una pagina

CLINICA DELL'OSTEOPATIA CINECITTÀ

NON LASCIARE CHE IL TUO FASTIDIO DIVENTI UN DOLORE INSOPPORTABILE
CONTATTACI

CLINICA dell’ OSTEOPATIA Cinecittà

La clinica dell’Oseopatia è stata pensata per aiutare a risolvere non solo problematiche muscolo-scheletriche di postura ma di come queste influenzano gli organi interni e viceversa.

Cos’è l’Osteopatia

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Osteopatia è una terapia che ha lo scopo di supportare la funzionalità fisiologica del corpo tramite l’utilizzo di una varietà di tecniche manuali non invasive.
L’Osteopatia è indicata per persone di tutte le età, dal neonato all’anziano, dallo sportivo alla donna in gravidanza e si rivela efficace nel risolvere diversi disturbi senza utilizzare farmaci. Disturbi che spesso affliggono l’individuo impedendogli di avere una vita serena.
L’Osteopata non utilizza quindi approcci farmacologici o strumentali; molto spesso collabora efficacemente con diversi altri professionisti della salute per la gestione del benessere del paziente, come il dentista, il fisioterapista o lo psicoterapeuta.
Inoltre l’approccio terapeutico osteopatico comprende anche il passaggio di informazioni e conoscenze al paziente per aiutarlo a prendere coscienza della propria condizione di salute.

Cosa tratta l’Osteopatia?

L’Osteopatia si occupa principalmente dei problemi strutturali e meccanici di tipo muscolo-scheletrico a cui possono però associarsi delle alterazioni funzionali degli organi e visceri e del sistema cranio sacrale.
Poiché in Osteopatia si ha una visione olistica del corpo umano, è valida anche l’idea contraria: un problema funzionale organico-viscerale può provocare dei dolori di tipo muscolo-scheletrico.
In Italia l’Osteopatia è una terapia sempre più richiesta dalla popolazione: circa 1 Italiano su 6 sceglie di rivolgersi all’Osteopatia.

Fra i motivi più comuni per cui i pazienti si rivolgono al nostro Centro rientrano disturbi in queste aree:

  • Colonna vertebrale e bacino (es. cervicalgia, lombalgia e dolore pelvico)
  • Arti inferiori (es. coxalgia, gonalgia e dolore localizzato alle caviglie)
  • Arti superiori (es. dolore alle spalle, al gomito e al polso)
  • Visceri (es. problematiche digestive, uro-ginecologiche o polmonari)
  • Cranio (es. cefalea, emicrania e problematiche di masticazione)

Approcci dell’Osteopatia

L’approccio innovativo si basa su alcuni principi cardine di cui l’Osteopatia si avvale:

  • L’essere umano è un’unità dinamica di funzioni il cui stato di salute è determinato da corpo mente e spirito
  • Il corpo possiede dei meccanismi di autoregolazione e autoguarigione
  • La struttura e la funzione sono reciprocamente inter-correlate
  • La terapia razionale si fonda sull’applicazione di tutti e tre i principi

Le diverse tipologie di approccio osteopatico

APPROCCIO STRUTTURALE

Applicazioni di particolari manovre di rilasciamento delle articolazioni e dei muscoli. Ha effetti non solo meccanici, ma soprattutto biochimici, in quanto stimola il corretto scambio di fluidi all’interno delle strutture trattate.

APPROCCIO FASCIALE

Tecniche indirizzate al muscolo o alla fascia, che impiegano un continuo feedback palpatorio per ottenere un rilasciamento dei tessuti miofasciali.
Queste tecniche agiscono sulla fascia e la sua relazione fra disturbi muscoloscheletrici, dolori e tensioni e stato globale della fascia.

APPROCCIO VISCERALE

Tecniche che ristabiliscono la mobilità e la motilità (espressione della vitalità cellulare) di un organo.
Queste tecniche consentono di stimolare l’organo verso una corretta funzione digestiva, di assorbimento o di espulsione, sia in un ambito più meccanico sia in ambito biochimico.

APPROCCIO CRANIALE

Tecniche che agiscono sul movimento di congruenza fra le ossa del cranio, andando ad agire a livello osseo, nervoso, meningeo e del liquor cefalorachidiano. Con queste tecniche si agisce in particolare sulla vitalità dell’organismo, qualità fondamentale che permette agli esseri viventi di reagire con efficacia agli eventi di disturbo provenienti dall’ambiente esterno e da quello interno.

Osteopatia Pediatrica

Un equipe di Osteopati al servizio di bambini e ragazzi.
Il Fisioterapia Cinecittà fornisce un’attenzione particolare ai pazienti pediatrici, già dalle prime settimane di vita fino ai 17 anni di età.
I nostri Osteopati, esperti in ambito pediatrico, utilizzano tecniche delicate e non dolorose per risolvere alcune problematiche comunemente diffuse tra i più piccoli ed evitare che la loro cronicizzazione ne condizioni lo sviluppo.

Tra le più frequenti problematiche in ambito pediatrico trattate nei nostri centri vi sono:
• Coliche gassose
• Stitichezza
• Rigurgiti e reflusso gastroesofageo
• Otiti ricorrenti e sinusiti
• Plagiocefalia
• Scoliosi
• Torcicollo miogeno congenito
• Malocclusioni
• Difficoltà a riposare

L’osteopata, con manipolazioni leggere e tocchi delicati, orienta il trattamento verso la rimozione delle disfunzioni alla base di questi disturbi, riequilibrando le tensioni superficiali e profonde, e ripristinando così il normale funzionamento dell’organismo.

Osteopatia Ginecologica

Un equipe di professionisti per la salute della donna
Fisioterapia Cinecittà mette al centro la salute e il benessere della donna.
Grazie a un approccio integrato e multidisciplinare l’equipe di professionisti in grado di prevenire e trattare i disturbi che possono presentarsi nelle diverse fasi della vita di una donna, dall’adolescenza alla menopausa, attraverso percorsi terapeutici personalizzati.

Dismenorrea

Dismenorrea primaria è il termine con cui vengono indicati i dolori associati al ciclo mestruale non riconducibili ad alcuna patologia a carico dell’apparato riproduttivo. È una condizione clinica molto frequente, soprattutto nelle giovani donne sotto i 20 anni di età, e spesso interferisce negativamente con le normali attività quotidiane.
Il dolore, riconducibile a spasmi della muscolatura uterina, si localizza a livello del bacino ma può estendersi anche alla schiena e agli arti inferiori e in alcuni casi è accompagnato da cefalea e nausea.
In accompagnamento alla terapia consigliata dallo specialista, il trattamento osteopatico può essere di aiuto nella riduzione dell’intensità e della durata dei sintomi, attraverso tecniche di manipolazione spinale e di rilascio delle tensioni fasciali e muscolari del piccolo bacino.

Dolore pelvico
Il dolore pelvico cronico è definito come dolore ciclico o continuo presente da almeno tre mesi e localizzato nella parte inferiore dell’addome e nella pelvi.

È riconducibile a diverse patologie molto spesso coesistenti tra di loro come la sindrome del colon irritabile, l’endometriosi, la nevralgia del pudendo e la vulvodinia.
In questi casi il trattamento osteopatico può essere una valida risposta terapeutica all’interno di una presa in carico multidisciplinare.
L’osteopata integra infatti la valutazione delle disfunzioni pelviche all’interno dello schema corporeo, ponendo come obiettivo un miglioramento della fisiologia di tutto l’apparato muscolo-scheletrico coinvolto nella biomeccanica pelvica e delle disfunzioni viscerali che, in alcuni casi, possono essere correlate all’insorgenza del dolore.

Gravidanza
Durante la gravidanza il corpo della donna subisce continui cambiamenti in un arco di tempo relativamente breve. Gli adattamenti posturali che accompagnano la crescita del bambino talvolta possono essere all’origine di disturbi che rischiano di compromettere la serenità di un momento così importante.
I disturbi più comuni legati alla gravidanza sono quelli a carico dell’apparato muscolo-scheletrico, in particolare lombalgia, che si presenta in quasi la metà delle donne in gravidanza, e dolori localizzati al cingolo pelvico come ad esempio la pubalgia. Ma ci sono anche disturbi di natura viscerale, come la stipsi e il reflusso gastroesofageo, in cui il trattamento osteopatico può essere considerato di supporto alle terapie consigliate dal medico di base.
Tramite manipolazioni sicure e indolori, il trattamento osteopatico è in grado di mantenere l’elasticità tissutale e la mobilità articolare,favorendo non solo il progredire fisiologico della gravidanza, mafacilitando la dinamica del parto e riducendo i più comuni disturbi del puerperio.
Ridurre l’intensità dei disturbi insorti durante la gravidanza permette una maggiore sicurezza e mobilità della madre durante il travaglio e il mantenimento di una buona elasticità articolare del bacino e della pelvi può facilitare la fase espulsiva e ridurre i tempi di recupero post-partum.

Menopausa
I cambiamenti ormonali che caratterizzano la menopausa possono essere all’origine di alterazioni morfologiche e funzionali di tutto l’apparato muscoloscheletrico.
Il minor livello di idratazione ed elasticità di muscoli e articolazioni comporta non solo una complessiva riduzione della mobilità, ma è spesso associato all’insorgere di dolore e di una precoce sensazione di affaticamento.

Questi disturbi vengono percepiti come secondari rispetto ad altri sintomi tipici della menopausa e spesso vengono considerati come un’inevitabile condizione con cui dover convivere, eppure molti studi dimostrano che terapie adeguate, associate a una moderata attività fisica, sono in grado di ridurre il dolore e migliorare notevolmente la qualità di vita.
In questo contesto l’osteopatia si inserisce come una terapia complementare utile a ridurre non solo i disturbi muscoloscheletrici che accompagnano le donne dal climaterio alla menopausa, ma anche l’intensità di altri sintomi come cefalea, ristagno linfatico e alterazioni a carico del sistema gastroenterico.

Osteopatia Sportiva

Torna ad allenarti al meglio, previeni e riduci gli infortuni.
Lo sport in ogni sua declinazione svolge un ruolo molto importante per il nostro benessere psicofisico. Ogni sport ha le sue caratteristiche e peculiarità, proprio come chi lo pratica, ed è quindi fondamentale considerare il paziente sportivo in relazione alla sua disciplina.
Alcune parti del corpo sono fisiologicamente sottoposte a maggior stress e queste strutture, se non adeguatamente tutelate, potranno andare incontro col tempo a degenerazione, diventando sempre più deboli e quindi predisposte ad infiammazione, lassità o lesioni.
Il trattamento osteopatico può limitare l’insorgenza e gli episodi recidivi di tali problematiche, nonché aiutarne la guarigione.
Il trattamento osteopatico, grazie a tecniche manipolative non invasive e non dolorose può:
• Migliorare l’efficienza del sistema muscolo scheletrico
• Favorire la funzionalita’ metabolica e respiratoria
• Prevenire l’insorgere di infortuni

L’osteopata può individuare eventuali problemi che potrebbero insorgere prima che si manifestino controllando, per esempio, l’assetto del bacino, del cranio, l’appoggio dei piedi e della postura

Il percorso terapeutico del paziente
Professionisti con esperienza pluriennale, protocolli riabilitativi personalizzati e tecnologie all’avanguardia accompagnano il paziente in un percorso studiato per garantire la massima soddisfazione.
Ogni paziente verrà sottoposto ad una attenta valutazione funzionale globale per individuare la causa e progettare il percorso terapeutico più adatto.
Il protocollo riabilitativo prevede una serie di fasi di trattamento che verranno scelte o alternate in base all’esito della valutazione iniziale.
1. CONTROLLO DEL DOLORE E DELL’INFIAMMAZIONE
2. RECUPERO ARTICOLARE
3. ESERCIZIO TERAPEUTICO
4. MIGLIORAMENTO DELLA PERFORMANCE

Le Specializzazioni della nostra clinica dell’ostopatia

DAL NOSTRO BLOG

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.

LE NOSTRE CONVENZIONI

CONTATTA IL CENTRO DI FISIOTERAPIA CINECITTÀ

OPPURE RIEMPI IL FORM SOTTOSTANTE

Privacy Policy

8 + 1 =